IL PERSONALE SANITARIO CONTAGIATO A NAPOLI TRISTE ESEMPIO DI UNA POLITICA ORGANIZZATIVA DISSENNATA. A RISCHIO LA SALUTE DI PAZIENTI, INFERMIERI E MEDICI

R o m a - «Barelle ammassate nei corridoi, pazienti che rischiano di nonpronto soccorso cardarelli poter avere le cure necessarie e tempestive in pronto soccorsi affollati e difficili da gestire anche per operatori sanitari preparati ed efficienti come ce ne sono tanti in Italia nel nostro Mezzogiorno: e poi carenza di personale, turni troppo spesso costruiti con confusione e approssimazione, dinamiche organizzative lacunose affidate a gestioni regionali eccessivamente autonome, manca uno Stato forte, capace di rifare, e bene, le regole sanitarie. Continua a leggere

I Lions italiani superano il Rotary donando quasi cinque milioni di euro per ospedali, RSA e sostegno alle famiglie

we serve

Dopo interventi dedicati a ospedali e Rsa, si ampliano ora quelli a sostegno delle famiglie in difficoltà grazie alla preRotary Club international organization logo metallic illustrationsenza su tutto il territorio nazionale

servizio a cura di Fabrizio Sciarretta

Superano i quattro milioni e ottocentomila euro le apparecchiature sanitarie, i dispositivi di protezione, le derrate alimentari consegnati dai Lions italiani a ospedali, ASL, comuni e cittadinanza dall’inizio dell’emergenza Grazie_Lionscoronavirus ad oggi.

Sbigottiti dalla violenza di questa epidemia – ha raccontato Luigi Tarricone, presidente nazionaleluigi tarricone dell’associazione – ci siamo subito posti a fianco delle istituzioni, anche attraverso i nostri soci medici che operavano in prima linea o presenti nelle amministrazioni locali, raccogliendo le loro richieste. Grazie a 1.300 club e 40.000 soci presenti in tutte le maggiori città italiane siamo riusciti a generare un’azione rapida e capillare”. Continua a leggere

Stan tornando i fascisti (PD), per imporre la censura? O il nuovo fascismo, il PD, vuole emularlo? Ma le palle le hanno?

nostro servizio

R o m a, 20 aprile 2020 - La magistratura milanese ha messo nel mirino le RSA della Lombardiapio albergo trivulzio per accertare se sono stati commessi dei reati in merito alla morte di un migliaio di anziani ivi ricoverati. Innanzitutto bisogna tener presente che in questa regione vi sono moltissime RSA al contrario di quanto avviene nelle altre zone d’Italia perché, essendo molto ricca e producendo il 22/25% del pil italiano, può permettersi il lusso di assistere con dovizia di attenzioni, nel limite del possibile si capisce, i propri anziani.

Continua a leggere

Di chi la colpa se Campagnano Romano è zona rossa? I magistrati romani hanno aperto qualche fascicolo? Boh!?

servizio a cura di Pasquale A. Di Todaro

R o m a, 20 aprile 2020Oltre che contro il virus, con cosa hanno dovuto combattere emascherina ffp3 combattono ancora i medici negli ospedali, specialmente in quelli governati dalla sinistra e da Zingaretti in particolare, nel Lazio? Ma con gli strumenti protettivi naturalmente e cioè guanti, mascherine, camici, tute etc. etc.

Ebbene, quelli che ci malgovernano (PD e Movimento 5scemi al bar guidati da un certo Giuseppi che tenta di emulare LUI, ma che non ha gli attributi giusti), dicono che hanno inondato gli ospedali di tutto il necessario. Continua a leggere

occhi

Come la mette “Giuseppi” se accetta il MES senza il consenso di Camera e Senato? Dovremmo considerarlo un fuorilegge?

Roma, 16 aprile 2020 - Il Parlamento voti sul ricorso al Mes prima del Consiglio europeo del matteo salvini prossimo 23 aprile. È la richiesta del leader della Lega, Matteo Salvini, che oggi in una conferenza stampa trasmessa in diretta su Facebook è tornato ad attaccare il premier Giuseppe Conte sull’utilizzo del Fondo Salva Stati per affrontare la crisi economica generata dall’epidemia di coronavirus.

“Chi va a Bruxelles senza il voto del Parlamento è fuorilegge: se invece si vota a favore del Mes, è democrazia”, dice Salvini, che invoca un passaggio alle Camere prima della prossima riunione dei capi di Stato e di governo dei 27. “Mi aspetto – insiste – che qualcuno ai piani alti faccia rispettare la legge Moavero del 2012, secondo cui prima del Consiglio europeo il premier deve raccogliere l’indirizzo del Parlamento”. Il riferimento è al Colle. Continua a leggere

ITALIANI “RIALZIAMO LA TESTA” ( 4 e fine)

“Non dovremmo essere degli statici, dovremmo essere dei dinamici e prendere il posto          che ci spetta, che dovrebbe essere sempre all’avanguardia”

 dal nostro inviato Tommaso Aniello da Amalfi

“Riflessioni”

masaniello4

 

N a p o l i, 15 aprile 2020 – Carissimi amici, mi rivolgo a tutti i miei Connazionali e seguitando nella mia personale analisi relativa all’attuale situazione di emergenza sanitaria Nazionale e a tutto quanto ad essa ormai risulta conseguentemente correlato in termini socio-economici e politici, non posso che restare a dir poco “ALLIBITO” nel constatare il “PERDURARE DELL’IMMOBILISMO” dilagante, apatico e quanto mai “COLPEVOLMENTE DISINTERESSATO” a fronte di “FATTI e CIRCOSTANZE” quanto mai “PALESI e INNEGABILI”! Continua a leggere

L’attenzione dei magistrati sulle RSA, privilegia la Lombardia con la “baggina” e trascura un pò quelle delle regioni rosse

R o m a, 18 aprile 2020 - Non si arresta la corsa del virus nei centri per anziani. I contagipio albergo trivulzio aumentano giorno dopo giorno. Si moltiplicando i decessi e sembra di assistere ad una strage che rischia di portarsi via una fetta di popolazione innocente.

Quella degli over 70. Inermi davanti a tutto questo. Innocenti come tutte le vittime del Covid19. Dopo l’ecatombe milanese la minaccia arriva anche in Toscana, dove oggi sono 149 i morti nelle case di cura e più di mille i contagi. Continua a leggere

ITALIANI “RIALZIAMO LA TESTA” (3)

“Non dovremmo essere degli statici, dovremmo essere dei dinamici e prendere il posto          che ci spetta, che dovrebbe essere sempre all’avanguardia”

 dal nostro inviato Tommaso Aniello da Napoli

“Riflessioni”

maswaniello5

 Napoli, 14 aprile 2020 – Carissimi amici, mi rivolgo a tutti i miei Connazionali e seguitando nella mia personale analisi relativa all’attuale situazione di emergenza sanitaria Nazionale e a tutto quanto ad essa ormai risulta conseguentemente correlato in termini socio-economici e politici non posso che restare a dir poco “ALLIBITO” nel constatare il “PERDURARE DELL’IMMOBILISMO” dilagante, apatico e quanto mai “COLPEVOLMENTE DISINTERESSATO” a fronte di “FATTI e CIRCOSTANZE” quanto mai “PALESI e INNEGABILI”! Continua a leggere