Archivio della categoria: Esteri

NESSUN ATTACO CHIMICO IN SIRIA, MA IL PRETESTO HA FUNZIONATO. LA CORRUZIONE DELLA STAMPA E DELLA POLITICA: UN ‘ARMA CHE UCCIDE

servizio a cura di: Elena Quidello

R o m a – Finalmente la verità sull’attacco chimico mai avvenuto. A questa conclusione si deveprofughi con bimbo essere arrivati perché la intervista rilasciata dall’ex ambasciatore britannico in Siria Peter Ford alla BBC deve aver fatto tremare di vergogna sia la May che Trump, i quali per sfuggire alle accuse che ne sarebbero derivate hanno dovuto accettare il racconto dei medici su quanto fosse realmente accaduto. http://yournewswire.com/there-was-no-chemical-attack-say-american-british-journalists-in-syria/ Bambini e adulti, a seguito del fortissimo vento che sollevava polveroni  raggiungendo le gallerie , i fossati o scantinati di fortuna nei quali si erano rifugiati , respirando la polvere mostravano sintomi di asfissia e mancanza di ossigeno. Continua a leggere

L’accordo di Minsk, l’unione politica e il terrorismo europeo. Ma gli Stati Uniti dovrebbero rivedere la loro politica estera

servizio a cura di Elena Quidello

R o m a, 16 febbraio 2015 – I drammatici fatti di questi giorni: terrorismo che si ripete secondo la solita strategia inAccordo_di_Minsk Danimarca; l’accordo di Minsk tra Putin, Poroshenko, Merkel, Holland che salta già subito dopo la firma con le esplosioni nelle città orientali assediate dai ribelli filorussi segno che forse non tutto si è chiuso in un accordo; l’avanzata dell’Isis in Libia con il solito copione di eccidi questa volta, nei confronti dei copti; la Spagna che emulando la Grecia, scende in piazza contro l’Euro; non ultimo la confusa situazione politica italiana che non riesce a trovare accordo sulle riforme in atto; tutti ingredienti pronti ad esplodere conducendo l’Europa verso un futuro caotico nel quale essa stessa, sotto eventuale assedio da parte dei nuovi barbari venuti dal mare, potrebbe non aver scampo poiché è dal suo ventre morbido e gentile che uscirebbero migliaia di terroristi pronti a colpire il vicino della porta accanto o esponenti politici di spicco tale da paralizzare le sedi governative e richiamare dalle sue stesse viscere una guerra dimenticata. Continua a leggere

Un’infamia contro la libertà d’espressione e l’Occidente. Le profezie di Oriana Fallaci suonano come campane a morte

servizio a cura di Elena Quidello

La responsabilità dell’occidente nell’aver sottovalutato la storia ,la religione e le mire1ISLAM_E_OCCIDENTE espansionistiche dei Governi fondamentalisti islamici ha prodotto ambiguità, confusione, ipocrisia, divisioni e ancor peggio una sottile inconscia paura del terrore nella psicologia degli europei. Sentimenti che scivolando impercettibilmente nelle profondità della psiche collettiva hanno dominato indisturbati in molti ambienti sociali e politici della Nostra civilissima Europa per troppi anni, almeno sin da quando le famose innocue vignette danesi spinsero gli islamici in Europa alla devastante rivolta urbana imitata in diverse altre città europee. Da allora si è assunto un atteggiamento di prudenza e talvolta reverenza nei rapporti con il mondo islamico fuori e dentro l’Europa. Continua a leggere

Organi espiantati a soldati USA morti in guerra salvano 140 europei

Dal 2006 e sino ai nostri giorni, 140 cittadini europei sono stati salvati grazie agli organi espiantati da 36 soldati dichiarati clinicamente morti in seguito a ferite riportate in guerra in Iraq o Afghanistan.

A rendere noto questi dati sono le statistiche di un ente tedesco che si occupa di espianto e trapianto di organi. Gli organi, fanno sapere, restano in Europa perché non c’è abbastanza tempo per mandarli negli Stati Uniti. Continua a leggere

Alla Timoshenko è stato vietato il ricovero a Berlino o a Mosca

Mosca e Berlino hanno avanzato al governo ucraino, la proposta di far ricoverare l’ex premier  Yulia Timoshenko in carcere per una condanna a sette anni di reclusione. La procura generale dell’Ucraina ha prontamente ribadito che il ricovero all’estero “è severamente proibito” dalla legge” e prosegue “non è importante per noi se le proposte arrivano dalla Germania o dalla Russia perché il procedimento è lo stesso per tutti i Paesi.

La Timoshenko soffre di ernia al disco da alcuni mesi ed inoltre, pare abbia subito maltrattamenti fisici in carcere.

Junker accusa Francia e Germania di dispotismo e si dimette dalla carica

E’ da tempo che la cancelliera tedesca Angela Merkel si sente la padrona dell’europa insieme al presidente francese Sarkozy con l’Italia che funge da terzo incomodo, tant’è che il presidente dell’eurogruppo (che riunisce i ministri delle finanze dei paesi membri), Jean Claude Junker, ha clamorosamente annunciato le sue dimissioni. E lo ha fatto in esplicita polemica con Parigi e Berlino: Juncker ha infatti dichiarato di lasciare l’incarico in quanto “stanco delle interferenze franco-tedesche” nella gestione della crisi del debito europea. Lo riferisce il sito internet di Bloomberg. Parigi e Londra, ha affermato Juncker durante una conferenza ad Amburgo, “si comportano come se fossero gli unici membri”. Il suo successore potrebbe essere l’attuale ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schauble, la cui nomina Junker si è detto disponibile ad appoggiare.

Il marò Latorre da “killer” ad eroe e la Corte Suprema accoglie ricorso

Da killer(?) di due pescatori indiani ad eroe nazionale indiano. È il caso di Massimiliano Latorre uno dei marò, insieme a Salvatore Girone, in stato di arresto perché sospettato di aver sparato, in acque internazionali, a due pescatori indiani scambiati per pirati. È quanto la stampa nazionale indiana riporta sull’accaduto mentre i due militari si stavano trasferendo in un locale esterno al carcere dove hanno incontrato i famigliari venuti dall’Italia a fargli visita. Continua a leggere

Alleanza amici dei siriani, senza ONU, per combattere esercito Assad

Il generale Mustafa’ Ahmed al Shaykh, capo del Consiglio militare dell’esercito siriano libero (Esl), ha chiesto l’intervento in Siria di una ”alleanza militare”, senza l’avallo dell’Onu. Accusando Damasco di non rispettare il cessate il fuoco, ha chiesto la ”formazione di un’alleanza militare dei Paesi amici dei siriani senza l’avallo del Consiglio di sicurezza Onu per colpire chirurgicamente le installazioni chiavi del regime e ha assicurato, in quel caso, che proteggera’ i civili”.

False perizie per accusare i nostri marò. Boicottiamo i prodotti indiani

Gli indiani la spacciano per la prova regina, la vendono come la pistola fumante capace d’inchiodare i marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. In verità le risultanze della perizia balistica passate ai giornali indiani e documentate il 4 aprile dai servizi del TgUno e del TgDue sono un banalissimo falso. Continua a leggere