ITALIANI “RIALZIAMO LA TESTA” (2)

“Non dovremmo essere degli statici, dovremmo essere dei dinamici e prendere il posto che ci spetta, che dovrebbe essere sempre all’avanguardia”

dal nostro inviato Tommaso Aniello d’Amalfi

“Riflessioni”

masaniello3

 Napoli, 13 aprile 2020 – Carissimi amici, mi rivolgo a tutti i miei Connazionali e seguitando nella mia personale analisi relativa all’attuale situazione di emergenza sanitaria Nazionale e a tutto quanto ad essa ormai risulta conseguentemente correlato in termini socio-conomici e politici non posso che restare a dir poco “ALLIBITO” nel constatare il “PERDURARE DELL’IMMOBILISMO” dilagante, apatico e quanto mai “COLPEVOLMENTE DISINTERESSATO” a fronte di “FATTI e CIRCOSTANZE” quanto mai “PALESI e INNEGABILI”! Continua a leggere

masaniello

ITALIANI, “RIALZIAMO LA TESTA”

                  “Non dovremmo essere degli statici, dovremmo essere dei dinamici e prendere           il posto che ci spetta, che dovrebbe essere sempre all’avanguardia”

dal nostro inviato Tommaso Aniello d’Amalfi

Napoli, 9 aprile 2020 – Carissimi amici, mi rivolgo a tutti i miei Connazionali, seguitandomasaniello4 nella mia personale analisi relativa all’attuale situazione di emergenza sanitaria Nazionale e a tutto quanto ad essa ormai risulta conseguentemente correlato in termini socio- economici e politici, non posso che restare a dir poco “ALLIBITO” nel constatare il “PERDURARE DELL’IMMOBILISMO” dilagante, apatico e quanto mai “COLPEVOLMENTE DISINTERESSATO” a fronte di “FATTI e CIRCOSTANZE” quanto mai “PALESI e INNEGABILI”! Continua a leggere

La solidarietà dei Parà non fa notizia. Come mai? Forse perchè la FOLGORE incute timore? Beh, per le “zecche” si.

tratto dal Blog “Cuore alpino” in memoria del Caporal Maggiore Capo Scelto GIORGIO LANGELLA per far conoscere amare ed apprezzare le Forze Armate, le Forze dell’Ordine e le Guardie Particolari Giurate.

a cura di: Andrea Elia Rovera

ospedale alpini bergamo

ospedale da campo degli Alpini a Bergamo

Carissimi amici dal “Cuore Alpino”, sono 26 giorni che sono chiuso in casa per rispettare la quarantena impostaci dal Governo e – per forza di cose – seguo con estrema attenzione tutti i telegiornali e le trasmissioni di approfondimento relative al Covid-19.

Ogni giorno ci viene ricordato quanto sia stata brava e solerte l’Associazione Nazionale Alpini nel realizzare un Ospedale da Campo a Bergamo per mettere a disposizione della sanità lombarda 140 posti letto di terapia intensiva e sub-intensiva in collaborazione, tra gli altri, con “Emergency” di Gino Strada. Continua a leggere

Caro Giuseppi, vada a casa, ha già rotto troppo i cabbasisi. Non vada in TV altrimenti, a vederla, dovremmo “toccarci”

Roma, 25 marzo 2020

da un nostro affezionato lettore:

Caro Presidente,

ieri sera nella Conferenza Stampa delle 18:30 Lei ha chiarito un concetto sacrosanto eGiuseppi Conte cioè quello di aver inasprito le sanzioni per chi esce di casa in auto senza motivo. Va bene. Lei sa che noi ci adeguiamo. Lei è stato anche preciso sulle modalità di pagamento, cioè vale il concetto delle sanzioni del codice della strada, pagando entro 5 giorni ottieni lo sconto del 30%. Che parolone lo sconto, io lo definirei “furto inferiore”, ma ormai siamo abituati alle multe, infatti quando prendiamo una multa giusta o sbagliata che sia, ci precipitiamo a pagarla entro i 5 giorni così “risparmiamo”. Continua a leggere

craxi

Cosa pensano gli italiani dell’attuale situazione politica

Riceviamo e pubblichiamo, integralmente, quanto ci ha inviato un nostro lettore.

Roma, 22 marzo 2020

“Non dovremmo essere degli statici, dovremmo essere dei dinamici e prendere il posto che ci spetta, che dovrebbe essere sempre all’avanguardia”

di Giacobbe Vallarelli

 Mi rivolgo a tutti i miei Connazionali e dopo attenta e personale analisi dell’attualele cinque giornate di milano situazione Nazionale, tralasciando volutamente i cicli e ricicli storici, riflettendo tuttavia sul percorso politico e sociale che in questi ultimi anni abbiamo vissuto e che sin qui ci ha condotto, chiedo a tutti Voi se vi siano oggi fondate ragioni per organizzare una “DEMOCRATICA RIVOLUZIONE”, piuttosto che parlarne o teorizzarla. Continua a leggere

La stupidità non ha limiti: La ridicola campagna contro la Massoneria arriva a Firenze, dove si censura Mozart per colpire i massoni, visto che il musicista era un “fratello”.

Riprendiamo, perchè ci sembra doveroso una volta tanto che ne dice una giusta, l’intervento del Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia di palazzo Giustiniani sulla decisione del priore di Santa Croce di Firenze di proibire il tradizionale concerto di Wolfang Amedeus Mozart.

La notizia della decisione del priore di Santa Croce di proibire il prossimo il tradizionaleMozart concerto di Wolfang Amedeus Mozart in Basilica in quanto ritenuto massone è di quelle che non passano inosservate e che inducono a riflettere sullo stato dei tempi che viviamo e al “sonno della ragione” che, almeno in questo caso, sembra toccare da vicino anche chi, come i francescani, dovrebbe fare della Tolleranza verso tutti un continuo e infinito atto d’Amore oltre che di professione religiosa. Invece, in base a quanto riportano le cronache, il padre guardiano, avrebbe opposto un netto rifiuto al concerto dell’Orchestra da Camera Toscana, fissato nel giorno della ricorrenza della morte del grande compositore salisburghese, esclusivamente per la sua nota – da secoli peraltro – appartenenza alla Massoneria.  Continua a leggere

Non bastano i finti massoni, ora ci si mettono anche i matti

Vicenza, 29 novembre 2019 - Era in fuga da «un complotto massonico che cambierà il mondo». droga

Così almeno ha riferito agli agenti della Polizia di Stato un 35 enne residente a Trento che alle 2.00 del mattino di mercoledì 27 novembre è stato pizzicato a Vicenza, in via Gorizia, con mezzo grammo di cocaina in macchina. Continua a leggere

La Federbalneari Sardegna contro la casta e la massoneria

ripreso da www.olbia.it

Olbia, 28 novembre 2019 – La Federbalneari Sardegna torna alla carica con il segretariospiaggia sardegna regionale Claudio Maurelli, che attacca questa volta la politica e la Massoneria (associazione iniziatica che in Sardegna è molto diffusa ed è sempre stata alla luce del sole).

“Sto assistendo all’ennesimo balletto di “amici degli amici” da parte di pochi a discapito di molti e sono stanco”, scrive il segretario Maurelli in una nota stampa. Continua a leggere

La massoneria, ed in particolar modo il G:.O:.I:. con il suo G:.M:. Bisi, impegnati attivamente a favore dei meno abbienti

MESTRE - Non è giusto che i massoni vengano additati e “perseguitati” come persone dedite alcarrozzine2 malaffare, specie da quegli incapaci e nullafacenti dei pentastellati che tanti guai stanno procurando alle industrie italiane, vedasi l’ex ILVA di Taranto tanto per fare un esempio, e non vengono invece portate all’attenzione degli italiani le buone azioni che realmente fanno: BENEFICENZA e tanto altro ancora. Certo, il G:.O:.I:. si può permettere di agire in grande stile perchè è una Obbedienza ricca, ma ci sono anche tante piccole Obbedienze, come gli Antichi Massoni, che non sono da meno pur non avendo grandi possibilità economiche. Continua a leggere

L’azienda Sanitaria Viterbese premia l’ “appartenenza” più che il merito. Parole del Presidente dell’Ordine dei Medici

Le problematiche verificatesi in questi giorni con molto risalto anche sui media locali circa lalanzetti vicenda del dott. Antonio Castagnaro, hanno indotto il dott. Antonio Maria Lanzetti, presidente dell’Ordine dei Medici di Viterbo, a indirizzare una lettera al giornale on line “Tuscia Web” che qui interamente riportiamo:

“Il dottor Castagnaro, al quale rivolgiamo i nostri sentimenti di stima, è vittima di una condotta gestionale a nostro parere massonico-politica che, nell’ambito dell’azienda sanitaria viterbese, premia più l’appartenenza a una ben determinata area che il merito, arrivando financo ad ostacolare, irridere e minacciare sanzioni disciplinari senza motivo alcuno a chi non si adegua a questa logica perversa. Continua a leggere